Allenarsi all’Ascolto, in Azienda, a Ritmo di Tamburi

 

Nessuno se l’aspettava.
Meeting aziendale: tutti i dipendenti dell’azienda sono già psicologicamente pronti a doversi “sorbire” l’ennesimo momento di formazione in azienda. 
Riassunto generale: nessuna forma di entusiasmo.

Ma la situazione è subito cambiata non appena i partecipanti hanno varcato la soglia dell’aula, ed ecco perché.

file-11-11-16-10-14-03

Niente banchi di scuola, flipchart, carta e penne.
Piuttosto: tamburi, shaker, metalli e legni.

Vorrei potervi descrivere fedelmente l’espressione sul volto dei partecipanti: un misto di stupore, impazienza e senso di gratitudine.

Bene, benvenuti! Cominciamo!
Il menù di quest’aula di formazione prevede:

“Fare”, Star Insieme, Suonare,  Divertirci, Creare un Inno e… non ci crederete: Imparare ad Essere una Squadra Vincente!

 

linea divisore_187

Perché le Percussioni in un’aula di Formazione Esperienziale che nasce con l’obiettivo di Sviluppare le Capacità di Team Working di un Gruppo Aziendale?

Perché la metodologia di Formazione Esperienziale che porto in aula, in particolar modo il Drum Circle, si sviluppa sulla Metafora dell’Orchestra Musicale.

L’Orchestra Musicale come Emblema del Gruppo che eccelle nella realizzazione della propria Performance.

Una mission chiara, una vision comune, alta motivazione, desiderio di andare oltre le aspettative, coordinamento e cooperazione, rispetto del leader (direttore) e ascolto attivo e a 360°.

La tematica dell’ascolto è un tema particolarmente caldo in un Drum Circle: i partecipanti, grazie alla facilitazione del formatore, sono nelle condizioni di analizzare e comprendere a fondo il loro rapporto con l’ascolto.

Dopo diversi momenti di formazione esperienziale in azienda, sento di poter dire che all’interno di un Drum Circle è possibile parlare di ascolto a 3 livelli:

  • Ascolto di Sè Stessi: quale strumento scelgo? di cosa ho particolare desiderio in questo momento? come ho voglia di suonare: piano, forte, a ritmo lento o veloce? Qual è il mio approccio al momento specifico?
  • Ascolto del Vicino: qui entra in gioco la dinamica della ricerca dell’equilibrio con il collaboratore (partecipante d’aula) più prossimo a noi; non basta ascoltare se stessi ed i propri bisogni ma anche rispettare ciò che l’altro, a fianco a noi, sta producendo.
    Questa è la parte più difficile nel team working: trovare il giusto compromesso tra “la mia idea di performance” e l'”idea del mio vicino”; sono entrambe di valore e bisognose di pari rispetto, per questo è giusto che entrambe trovino il corretto spazio nella performance generale.
  • Ascolto del Gruppo, in toto. Lo sappiamo da anni, diversi studi continuano a dimostrarcelo: il gruppo ha un potere che va oltre il singolo, diventando fautore di un prodotto inedito e che non sarebbe potuto scaturire dal singolo, dalla sua individualità.

Infatti, questo è accaduto durante il momento di formazione aziendale di un freddo pomeriggio di novembre:

file-11-11-16-10-12-46 file-11-11-16-10-13-03

I partecipanti di questo gruppo aziendale hanno generato, dal nulla, il proprio Inno Aziendale denso di parole chiave emerse durante il momento di Debriefing.

Condivisione, Ascolto, Equilibrio, Motivazione.

Questi gli ingredienti di una squadra votata al successo.

 

e restando vicini insieme, tutti, si può condividere di più,
mentre invece da soli si cade sempre più giù.
Perché questo obiettivo non resti soltanto per me.

Cambiare oh oh, Innovare oh oh oh
Più su, ancora più su
Insieme facciamo di più.