Il messaggio delle Paralimpiadi 2016 – Yes, I can

Non continuare a leggere questo articolo se prima non dedichi 3 minuti alla visione del prossimo video.

La canzone che ti ho proposto è lo spot delle Paralimpiadi 2016, i giochi dedicati agli atleti con disabilità che dal 7 al 18 settembre si svolgeranno a Rio. Ma non è solo questione di Olimpiadi.

Come ti senti?
Una volta visto il video, come ti sei sentito?

Io la prima volta che l’ho visto mi sono sentita leggermente spiazzata e provavo vergogna.
Vergogna per tutte le volte che mi sono lamentata per nulla, vergogna per aver perso troppo tempo a cercare degli alibi (e neanche me ne accorgevo), vergogna per essermi arresa solo perché forse non ero abbastanza motivata.

Credo sia tutto qui: “Se vuoi, puoi”.
Non ci sono limiti, non ci sono barriere reali se la tua motivazione è alta.
Sudore, fatica, nottate insonni, dolori alle ossa o al cervello: sono tutti indicatori che stai dando il massimo per qualcosa in cui credi.
Altrimenti, sei nella tua zona di comfort e ti stai dirigendo verso la non-crescita.


A questo proposito riporto anche un pezzo del film Whiplash, che ti consiglio.
Probabilmente è un film dai metodi di insegnamento discutibili: il maestro di batteria è sempre rude, a volte cattivo con i suoi allievi, scontroso e a tratti ingestibile ma… tutto si spiega quando lui al termine del film si esprime dicendo: “faccio quello che faccio e lo faccio come lo faccio… perché voglio tirar fuori il massimo di tutto ciò che un allievo può darmi”.

“Ero lì per spingere le persone oltre le loro aspettative.
Era quella la mia assoluta necessità.”
E’ vero, è questione di barriere mentali: è questione di capire cosa ti racconti in vista di un raggiungimento di un obiettivo. 

Continua a ripeterti “Yes, I can”… e se hai tempo e voglia, leggi la traduzione integrale del testo dell’inno delle Paralimpiadi “Siamo Super Umani”.


“Ho paura di andare avanti” diventa “Yes, I can”
Guardati, cosa vedi?
60 kg di Fiducia e Autostima.

“Ho la sensazione di non poter far nulla” diventa “Yes, I can”
Qualcosa che vibra nel mio sangue mi sta dicendo “Yes, I can”

Sono nato giusto oggi
ma sento di poter andare fino in fondo!

YES    I     CAN   !

Sei pronto?
Stai per scalare l’Everest.
Yes, I can.
Dovrai lottare tutta la notte e mai riposarti.
Yes, I can.