ENRICA VINCENTI

Quando mi chiedono: “Chi sono?”

Rispondo: “Semplicemente la mia storia”

Qui ti racconto due versioni, quella accademica e quella personale: la prima racconta le mie competenze, la seconda come e perché uso quelle competenze.

La mia storia personale

Che ero diversa l’ho capito da quando ho iniziato a parlare: balbettavo.
No, non è così vero.
Che ero diversa l’ho capito da quando gli altri hanno iniziato a farmi notare che balbettavo: lo vedevo dalla loro fretta di chiudere il mio discorso, lo vedevo dalle risatine o dai tentativi (spesso ben riusciti) di imitarmi.

Ero diversa e non mi piaceva. Per questo evitavo di parlare in pubblico o evitavo di espormi durante le interrogazioni: a scuola preferivo prendere un brutto voto anziché avvicinarmi a quella cattedra che mi avrebbe posto davanti ai miei compagni di classe.. e il mio difetto.

Eppure io da grande volevo insegnare ma molti, decidendo per me, mi dicevano di lasciar perdere perché “non si capisce quando parli”.

Ho passato molti anni a cercare di nascondere il problema e a chiedermi “ma come si toglie?”.
Ho passato molti anni a voler cambiare o meglio ancora eliminare del tutto quel difetto (o le risatine dei compagni).
Ho passato molti anni a cambiare quel sogno di insegnare.

Ho passato molti anni a cercare l’approvazione degli altri… perché io, in verità, non mi accettavo.
E allora cercavo fuori quello che non riuscivo ad ottenere da dentro.

Finché non ho capito che stavo sbagliando tutto, stavo sbagliando la prospettiva.

IL BENESSERE PARTE DA DENTRO: parte dalla costruzione di un equilibrio personale, parte dalla spinta propulsiva dei propri obiettivi e propri desideri.

Ho fatto un lungo lavoro su me stessa: ho cercato di trasformare i mie punti di debolezza in punti di forza, ho trasformato quella rabbia in grinta, ho trasformato quella diversità in specialità.

Ho trovato il mio perché professionale: AIUTARE GLI ALTRI A DIVENTARE QUELLO CHE DESIDERANO.

Ecco, se mi chiedi quali sono i miei punti di forza io non so dirtelo (assurdo eh, sono una psicologa positiva che sa cercare proprio quelli negli altri).

So che sono una psicologa, una PERSONA come te, che porterà tutta se stessa nel suo lavoro;

So che oggi sono una FORMATRICE E UNA SPEAKER, che gestisce la balbuzie, la sua compagna di viaggio, e parla davanti anche a 500 persone (che io ricordi);

So che per via della mia “caratteristica” ho dovuto correre di più degli altri e tirare fuori più grinta per ottenere lo stesso risultato.

La mia storia accademica

Sono Enrica Vincenti, laureata in Psicologia del Lavoro con lode presso l’Università degli studi di Padova, con una tesi sul tema del
work-life balance per la donna lavoratrice. Durante questi anni di studio mi sono dedicata all’approfondimento di:

  • Psicologia Positiva;
  • Self-Empowerment (ho studiato e lavorato direttamente con il prof. Massimo Bruscaglioni);
  • Psicologia del Benessere delle Risorse Umane;
  • Coaching Strategico.

Nel 2013, ancor prima di conseguire il titolo di studio, comincio a lavorare in Confindustria dove mi sono occupata per oltre un anno di Risorse Umane, nello specifico orientamento e formazione professionale.

Nel 2014 mi trasferisco a Milano: seguo un Master presso il Sole 24 ore sulla Formazione Aziendale e comincio a lavorare come progettista e docente corsi di formazione manageriale e competenze trasversali.
Da subito ho l’opportunità di lavorare con PMI del territorio e con grandi brand: Cattolica Assicurazioni, Carrefour, Ikea, Leroy Merlin, Sisal, Danone, etc…
Collaboro con diverse società di formazione, enti per il lavoro o società di consulenza molto importanti (ho avuto l’opportunità di lavorare direttamente con il prof. Bruscaglioni).
In parallelo comincio anche ad occuparmi di orientamento professionale e supporto psicologico per il benessere sul lavoro.

Nel 2015 divento HR PARTNER di un Consorzio di ricambi d’auto: mi occupo di selezione e sviluppo del personale. A loro devo molto: sono la mia seconda famiglia.
Da quell’anno lavoro anche come Recruiter Freelance per diverse PMI del territorio: progetto e seguo il processo di selezione a 360° avendo cura di cercare quell’alchimia tra candidato e vacancy aziendale;

Nel 2016 inizio anche una collaborazione con una società svizzera per costruire un progetto di gamification per la selezione del personale.

Nel 2020 divento Docente Hr presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (nell’ambito del Master in Marketing Management).

Dal 2015 divulgo, comunico, scrivo, insegno, faccio speech e sensibilizzo sulle tematiche di Benessere Personale e Risorse Umane.

Già, lavoro con la parola e la mia voce: avreste mai potuto dirlo conoscendo la mia storia?

Per saperne di più e conoscermi meglio

Leggi il mio blog

Prendiamoci un caffè

Compila il form e blocchiamo le agende.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Associazioni di cui faccio parte